Home Le Otiti Le otiti medie

L'ipoacusia da otite media effusiva: trattamento medico e chirurgico.

L’otite media secretiva è di solito causata dall’ostruzione della tuba uditiva che determina accumulo di secrezioni nella cassa del timpano.

Dalla letteratura è noto che circa l’80% dei bambini ha avuto un episodio di OME entro i 10 anni, otite media secretiva, comunemente definita anche otite catarrale, è quindi molto frequente nei bambini. La buona notizia che essa ha una risoluzione spontanea in circa il 65% dei pazienti. Questo evidenzia quanto la patologia spesso abbia una evoluzione favorevole.




E’ l’otite più frequente nei bambini ed è secondaria spesso ad una ostruzione della tuba uditiva dovuta alla ipertrofia delle adenoidi.

Le cause più frequenti di otite media ricorrente.

Le cause che possono favorire l'otite media effusiva sono le seguenti:

  • sesso maschile
  • predisposizione genetica
  • fumo passivo
  • allattamento al seno
  • condizioni socio-economiche
  • frequenza della comunità infantile
  • deficit immunitari ( in caso di ricorrenza di OME valutare IgA e IgG2)
  • Allergia
  • Infezioni e Biofilm
  • Palatoschisi e malattie sindromiche

La palatoschisi è una patologia congenita che si manifesta con una incompleta unione sulla linea mediana del palato duro e molle che può estendersi al labbro (labiopalatoschisi). Essa è corretta chirurgicamente subito dopo la nascita. A causa di questa anomalia congenita i muscoli che rendono possibile l'apertura della tuba, che si inseriscono al palato, non sono funzionanti. Per questo motivo una minore quantità di aria entra dal naso all'orecchio, predisponendo il piccolo paziente ad otiti medie recidivanti.

I sintomi dell'otite media effusiva (otite media catarrale o catarro all'orecchio)

Nella otite media effusiva, o otite media catarrale prevale il sintomo ipoacusia e non il dolore

Il paziente, o i genitori del piccolo paziente, riferiscono di non avere una buona capacità di ascolto, la mamma del piccolo paziente descrive il figlio come distratto, della necessità di chiamarlo con voce più alta o che il bambino ha l'abitudine di "tenere spesso alto il volume della TV"!

Questi sono i sintomi più comuni:

  • scarsa capacità di ascolto
      • fluttuazione dell’udito
        • infezioni ricorrenti delle alte vie respiratorie


        Nell’otite media acuta (infezioni acuta dell'orecchio) viceversa prevale IL DOLORE

        • Sintomi ad esordio precoce <= 72 h
        • Febbre elevata (soprattutto quando l'infezione è dovuta ai batteri quali S.pneumoniae, H. Influenzae, M. Catharralis)
        • Segni otoscopici specifici (rigonfiamento della MT, perdita dei reperi della MT, perforazione con furiuscita di pus)

        Nelle otiti medie effusive le secrezioni, che in una fase iniziale sono sterili, possono essere popolate da germi (virus o batteri) e determinare l’evoluzione da otite secretiva ad otite acuta.

        Il quadro otoendoscopico evidenza una membrana timpanica di colore bluastro ed a volte livelli di aria (bolle) visibili in trasparenza.

        La diagnosi di otite media catarrale

        I pazienti affetti da otite media catarrale ricorrente sono valutati mediante l'endoscopia nasale (per la valutazione di patologie croniche del naso e del volume delle adenoidi nel bambino) e da una otoendoscopia che permette di valutare in modo dettagliato le caratteristiche della membrana del timpano.

        Dim lights Embed Embed this video on your site

        In seguito sarà eseguito un esame impedenzometrico, che permetterà di valutare la quantità di muco nella cavità timpanica e , quindi, indirettamente anche la perdita di udito. L'esame impedenzometrico sarà anche un utile strumento per verificare il ritorno alla normalità al termine della terapia medica.

        La terapia medica e chirurgica dell'otite media effusiva (otite media catarrale)

        Fondamentale è il trattamento per via nasale di questa malattia. Le docce nasali con cortisonici e soluzioni ipersaline e la terapia antiinfiammatoria sono la prima linea sia nel bambino che nell’aduto.

        La terapia può essere proposta anche per cicli ripetuti per due o tre mesi ai quali seguirà un nuovo controllo clinico ed endoscopico.

        In caso di sovrainfezione con comparsa di febbre e dolore all’orecchiò si integrerà con antibiotico per via generale.

        Quando non vi sia risposta alla terapia medica o comunque si assista a continue ricorrenze dell'otite media catarrale, è necessario ricorrere alla chirurgia. Il trattamento di elezione è l'asportazione delle adenoidi (adenoidectomia) e, in casi selezionati quando la timpanometria indica che il timpano è cronicamente pieno di secrezioni, anche il posizionamento attraverso la membrana del timpano di un piccolo tubo di ventilazione.

        Il tubo di ventilazione permetterà all'aria di entrare dall'esterno nel timpano e favorire il discioglimento e drenaggio del muco e quindi la risoluzione dell'otite media catarrale.

        otite catarrale destraDrenaggio transtimpanico destro

        Quadro prechirurgico di otite catarrale destra e quadro postchirurgico con tubo di drenaggio in sede.

        otite catarrale sinistradrenaggio transtimpanico sinistro


        Nello stesso paziente: quadro prechirurgico di otite catarrale sinistra e quadro postchirurgico con tubo di drenaggio in sede.



        Il drenaggio transtimpanico, grazie al meccanismo di guarigione spontanea della membrana timpanica, sarà espulso naturalmente entro 12 mesi dalla sua inserzione.



        Aggiungi questo articolo al tuo Social Network preferito
        Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
         
        Corsi Isamed
        Corso Pratico ORL Pediatrica
        Cerca nel Sito
        Verifica Health On the Net

        1. FINANZIAMENTO. Il sito non è sponsorizzato e non ha alcuna finalità commerciale, in nessuna parte viene indotto l’acquisto di prodotti specifici e, per i farmaci, sono indicati solo i nomi delle molecole. Non è ammesso alcun tipo di pubblicità.
        Il sito è finanziato unicamente dal Dott. Domenico DI MARIA.

        2. PROPRIETA' INTELLETTUALE. L'autore degli articoli e delle informazioni contenute in questo portale medico informativo è il Dott. Domenico Di Maria, specialista in Otorinolaringoiatria.

        3. PRIVACY. Questo sito utilizza i cookies. Essi possono essere disattivati entrando nelle impostazioni del vostro browser e scegliendo "disattiva cookies".
        La disabilitazione dei cookies permette la navigazione del sito in tutte le sue parti ma potrebbe non permettere la corretta visualizzazione dei video.  In tal caso, per visualizzare la sezione video è possibile visitare il canale http://www.youtube.com/centrosantacroce .
        Non sono raccolti, ne tantomeno conservati o ceduti a terzi i dati sensibili dei visitatori del sito. Questo sito utilizza google Analytics unicamente per ottenere informazioni sui numeri degli accessi e sulla proveninenza geografica degli stessi. Tali informazioni sono custodite sui servers di Analytics.
        I dati eventualmente ottenuti dai visitatori via email o attraverso il formulario di registrazione non saranno ceduti o venduti a terzi.
        Il responsabile del trattamento dei dati è il Dott. Domenico Di Maria.

        Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica


        Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui.

        Search only trustworthy HONcode health websites:

        Statistica Visitatori
        Le statistiche di accesso al sito web http://www.domenicodimaria.it
        OggiOggi1738
        IeriIeri2036
        Questa settimanaQuesta settimana7991
        Questo MeseQuesto Mese51745